Piovvero Ciambelle sulla Virginia Occidentale

Favola letta da attori della Compagnia del Domani per il podcast "Favole per bambini - Favoloso Doman‪i‬"

Piovvero Ciambelle sulla Virginia Occidentale

Testo della favola

Un giorno Tony sentì dire che era cominciata la scuola nella valle vicina.Non essendo mai stato a scuola, era andato a vedere come fosse. Un mattino presto uscì e percorse le venti miglia di strada per dare un'occhiata alla scuola. Tony trovò che la scuola gli piaceva moltissimo. Pensò che quando le gambe gli si fossero allungate un altro poco avrebbe potuto fare dei passi molto più lunghi. Prima di aver finito gli studi, era in grado di fare un passo di quasi un quarto di miglio.Avendo trovato poi qualche scorciatoia, riuscì a raggiungere la scuola in breve tempo. Un giorno mentre andava a scuola, vide due grandi leoni di montagna - egli li chiamava coguari- uno da un lato del sentiero , uno dall'altro. - stanno crcando qualche preda e non voglio certo essere io - pensò Tony. Allora ebbe un'idea: - Assalitevi! Assalitevi! - incitò. Immediatamente i due grossi leoni si slanciarono l'uno contro l'altro. Mentre si azzuffavano, cominciarono a saltare in alto. Presto stavano saltando alla stessa altezza della testa di Tony. - Assalitevi! Assalitevi!-.urlò di nuovo Tony. Questa volta i due coguari saltarono alla stessa altezza degli alberi e combatterono con più foga che mai. Dopo la scuola Tony percorse lo stesso sentiero, tenendo gli occhi ben aperti. I leoni non si fecero vivi, ma quando giunse vicino al posto dove li aveva visti in precedenza,dal cielo incominciarono a cadere pezzetti di pelo,- E' strano pensò Tony -Da dove possono venire questi peli ?. Guardò tutt'intorno ed infine vide una nuvola lanosa da cui sembravano venire i peli. - Perbacco! Quei felini sono saliti così in alto da posarsi fra le nuvole - gridò. Ed era successo proprio così. Fu allora che nevicarono peli sulla Virginia Occidentale. Tony trovava che nel suo cammino verso la scuola si facevano molte esperienze interessanti. Un giorno sua nonna, che era venuta per un certo periodo a trovarlo a casa, preparò dei pasticcini fritti, o ciambelle cone voi le chiamate. Ne fece così tante che neppure i castori, alla cui famiglia Tony appatrteneva, pur con un notevole appetito, riuscirono a finirle tutte, Tony pensò allora di portarne un sacco a scuola per offrirle all'insegnante. Lungo la strada incontrò Fratello Coniglio che era andato a far visita ai suoi cugini della Virginia. Tony stava mangiando una frittella e questo stuzzicò l'appetito di Fratello Coniglio, che decise di prendersi tutte le ciambelline. - Salve, ragazzo! - lo salutò Fratello Coniglio. - cosa porti là dentro? - Ciambelle fritte - rispose Tony educatamente. - ne vuoi una? - Grazie, se non ti spiace...Senti, io conosco alcune parole magiche che potranno moltiplicare queste ciambelle, e allora ce ne saranno tante per entrambi. - - Quali sono le parole? -chiese Tony._ Anzitutto devi posare le ciambelle su questo ceppo d'albero e poi chiudere gli occhi. Dopo di che ti dirò le parole magiche,- Tony fece come gli era stato indicato, solo che non chiuse del tutto gli occhi. Quando vide Fratel Coniglio allungare la mano verso le ciambelle, Tony allungò il piede verso Fratel Coniglio e, con un calcio, lo lanciò in alto nel cielo. E fu allora che per tre giorni piovvero ciambelle su tutta la Virginia Occidentale . Come potete vedere, sebbene fosse giovane, Tony il castoro era difficile da prendere in fallo.

Tags:
,


Compagnia del Domani Compagnia del Domani
Piazza Dell'Oro, 9/A - 23900 Lecco (LC)
03411716558 | 03411716558 | [email protected]
Codice Fiscale e Partiva IVA: 03881500130


Compagnia teatrale valutata 4.7/5 su un totale di 44 recensioni sulla pagina Facebook.
Privacy Policy   |   Cookie Policy   |   Credits: Paolo Parravicini